Xiang Lian Bu Duan

(xiāng lián bù duàn, Hsiang lien pu tuan, 相连不断)

Muoviti senza interruzione

Le Scuole “esterne” utilizzano una energia (Jin, jing, Chin) grossolana, detta del “Cielo Posteriore, che è l’insieme delle energie post-natali, quelle energie che costantemente rinnovate ed arricchite tramite la respirazione e la nutrizione hanno il compito di sostenere l’essere vivente fino alla morte.

Si tratta quindi di una energia finita e limitata, la cui consistenza deve essere costantemente rinnovata e che è soggetta a cali, interruzioni e limitazioni. In un confronto si può essere facilmente sconfitti, se la vecchia energia si è oramai consumata e quella nuova non è ancora nata.

Nella pratica del Tai Chi Chuan si deve usare l’intenzione mentale (Yi) e non la forza muscolare (Li) e dal principio sino al termine della pratica il movimento deve essere continuo, circolare e senza interruzioni. Nei Classici è detto che il movimento deve essere: “come lo scorrere continuo di un grande fiume” e la circolazione della energia (Jin, jing, Chin) deve essere simile “allo srotolarsi di un filo di seta dal bozzolo su cui è avvolto”.

L’uno e l’altro esempio evidenziano come il movimento devono inoltre essere coordinati, continui e sincronizzati tra loro.