Il nostro Dojo, qualche settimana fa, si è arricchito di un attrezzo – semplice ma efficace – per esercitare i colpi fendenti effettuati con la spada.

Una delle differenze che caratterizza la pratica dello Aiki-ken rispetto alle Scuola di spada giapponese classiche è infatti la diversa dinamica del colpo: mentre la spada assume una dinamica adatta ad effettuare un taglio con efficacia ed efficienza, nella pratica dello Aiki-ken il colpo è più una percussione che un taglio. Sebbene la differenza non sia facilmente percettibile agli occhi di un non praticante, questa comporta una serie di azioni che influiscono in maniera sostanziale sulla esecuzione della tecnica, a partire dalla concatenazione dei movimenti del corpo e dell’arma; una particolarità che emerge evidente anche grazie alla possibilità di portare i colpi a piena potenza che il tanren-uchi offre.

Qualche giorno fa, riflettendo su quanto spiegava il Maestro Paolo Corallini in un incontro online che aveva come argomento i principi comuni nelle pratiche con Jo, Bokken e mani nude, ho pensato che sarebbe stato utile dotaci di un colpitore che permettesse di esercitare non solo i fendenti, ma anche i movimenti tipici del Jo, come le spazzate basse e le stoccate.

Sulla falsariga di quanto già realizzato per il tanren-uchi da impiegare per la pratica dello Aiki-ken ho così realizzato un colpitore abbastanza versatile, che permette di esercitare fendenti diretti e obliqui, stoccate e spazzate sia alte che basse. Per la costruzione ho utilizzato materiali e attrezzature che si possono trovare con estrema facilità, in modo da consentire a chiunque di poterne realizzare uno uguale.

Nel video trovate le varie fasi di realizzazione ed il “collaudo” finale.

Buona visione!

 

Per approfondire:

Tanren uchi, molto più che bastonare!
https://www.fenicerossagrottaglie.it/2020/08/28/tanren-uchi-molto-piu-che-bastonare/

Come costruire il simulacro di un braccio per allenare le tecniche di blocco
https://youtu.be/5pvZ1BVcEWs